Recensione Film Revenant

Revenant è un film del 2015, diretto e prodotto da Alejandro Inarritu, che si basa parzialmente sul romanzo Revenant – La storia vera di Hugh Glass e ispirato alla vita del cacciatore di pelli Hugh Glass.

Il film narra del calvario che hanno vissuto da alcuni cacciatori di pelli del Nord America durante l’inverno 1823.

Seguita e massacrata dagli indiani, la spedizione di cacciatori nel raggiungere la loro postazione subisce l’attacco di un orso, che s’impossessa del corpo della guida della compagnia, Hugh Glass, interpretato da Leonardo Di Caprio, riducendolo in fin di vita. Hugh ha il compito di riportare la compagnia alla base e proteggere suo figlio, ma lo scontro con il grizzly lo lascia in condizioni pietose

Il moribondo vine affidato dal capitano Andrew Henry nelle mani del crudele e feroce John Fitzgerald, che seppure si presta di restargli accanto, lo tradisce.

Nella pellicola viene raccontato il tentativo dell’uomo in fin di vita di sopravvivere a tutte le circostanze per tornare alla base. Glass per la volontà di vendicarsi riesce a rimettersi in piedi, dando inizio a un’incredibile odissea.

Revenant è una pellicola molto diversa dagli altri, che si caratterizza per la sua spettacolarità, proprio per la fotografia, le musiche avvolgenti, l’uso della steadycam, la neve, il ghiaccio, le foreste e le montagne che vanno a formare il fantastico panorama del film.

Opinioni film Revenant: La Recensione

Si tratta di un film veramente eccezionale sia da un punto di vista riflessivo, che per il protagonista solo che deve affrontare un’odissea incredibile, soprattutto durante l’attacco degli indiani.

Il film è ricco di molto altro ancora, specialmente del forte desiderio politico di ricordare agli americani della loro nazione, del fatto che siano stati la parte basilare del genocidio dei nativi americani, che ancora adesso la loro missione civilizzatrice colpisce molti popoli.

L’universo di Revenant è integralista: abbiamo la neve, il fuoco, il rispetto di quello che si è detto, c’è il tradimento e soprattutto primeggiano le due idee di un unico uomo.

La prima è quella incarnata letteralmente dalla figura di Hugh Glass, alla quale fanno da specchio altri personaggi, e la seconda è quella rappresentata da Fitzgerlad, per il quale il Signore è considerato come uno scoiattolo che si mostra nel momento in cui se ne ha più bisogno.

Sebbene la performance di Di Caprio, sia in gran parte muta, la sua recitazione è decisamente giusta. La quantità di angherie che gli vengono inflitte è davvero sconcertante, ma il personaggio da lui interpretato, riesce a reggere fino alla fine.

Revenant è un film che merita assolutamente di essere visto, in quanto riempie letteralmente gli occhi, sia per i meravigliosi luoghi sperduti tra Montana, Alberta e British Columbia, che sono stati scelti per disegnare naturalmente un ambiente unico che incarna l’equilibrio che c’è tra meraviglia e pericolo.

Trailer Revenant Italiano

La tecnica cinematografica che consiste nella modulazione delle sequenze del film, è stata attentamente studiata da grandi registi e operatori. Di fatti, anche la scena dell’attacco del grizzly, lascia senza parole per la naturalezza e la credibilità.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *