Viaggio nel Laos

Viaggio nel Laos- Il Laos è uno Stato nell’ex Indocina francese, tra l’ex Birmania, attuale Mianmar, Vietnam, Cambogia e Cina a nord.

Il colonialismo francese è stato ampiamente significativo in Laos ma dalla fine della sua influenza il Laos ha vissuto un periodo buio, conflitti interni, poi il regime comunista tutto ha fatto precipitare il Laos in una situazione di grave difficoltà, isolato dal mondo.

Il 10% della popolazione, già esigua, è emigrata. Solo recentemente il Laos ha cominciato ad aprire le porte al turismo. Partiamo per il nostro Viaggio in Laos

Come si capisce dalla premessa, non possiamo attenderci grandi strutture ricettive dedicate al turismo, il suo lungo isolamento non ha permesso di aprirsi al mondo attraverso infrastrutture turistiche, motivo per cui se fai un viaggio nel Laos devi adeguarti alla vita comune degli abitanti, sebbene qualche struttura turistica cominci a sorgere.

Da un lato questo è un bene perché nel nostro viaggio nel Laos potremo vivere una condizione assolutamente naturale, rustica anche se vogliamo.

Nel Laos sono vive le antiche tradizioni che si presentano semplicemente al viaggiatore, immutate, soprattutto nella Valle del Mekong e sulle montagne dell’Annam, mete d’obbligo per un viaggio nel Laos.

Città da vedere nel Laos

Partiamo dalla capitale del Laos nel nostro viaggio: Vientiane. Fondata nel IX secolo, deve la sua fortuna alle pianure alluvionali che ne hanno consentito l’urbanizzazione e l’economia prevalentemente agricola. Vientiane nella sua storia ha conosciuto molte invasioni da parte dei popoli vicini.

Nel 1928 Vientiane contava solo 9 mila abitanti. Il periodo di regime comunista ha lasciato a questa città la sua eredità con un’architettura di stile sovietico, palazzi squadrati ed essenziali e la città ha visto il suo sviluppo solo a partire dagli anni ’90.

Non è molto facile girare per le strade di Vientiane, le indicazioni stradali, sebbene spesso siano in francese o inglese, sono poche ed approssimative, più che altro concentrate nel centro città.

Nel viaggio in Laos, nei dintorni di Vientiane, possiamo ammirare diversi Templi lungo la strada di accesso alla città.

Arriviamo proseguendo il viaggio nel Laos nella città di Vieng Xai che ospita, sotto alle sue strade 18 grotte scavate come rifugio contro gli attacchi nemici. Queste grotte sono visitabili con un’audioguida ma il tempo limitato, dalle 9 alle 13, ci costringe a noleggiare una bicicletta per spostarci più rapidamente da una all’altra.

Nella visita alle grotte potremo notare diverse camere rinforzate destinate ad ospitare personalità locali contro attacchi con gas o agenti chimici.

Ultima città che è oggetto del nostro viaggio nel Laos, è Luang Prabang. Da vedere assolutamente è il museo del Palazzo Reale ma ancora di più il Taec, un museo di tradizioni tribali tuttora vive sulle montagne del Laos che ci permette di capire meglio la cultura dei suoi abitanti.

La città è dominata da un tempio che si trova in cima ad una collina di soli 100 metri di altezza ma che ci permette di godere di un buon panorama della città. Da vedere alla sera, quando si illumina donando al viaggio nel Laos una particolare magia, specialmente se un nebbiolina cala sulla collina come spesso accade.

Nella Valle del Mekong si possono vedere, cercandole, delle linee ferroviarie che sono nascoste dagli alberi, ben mimetizzate. Queste conducevano in modo occulto a postazioni militari, nascondendo i convogli al nemico. Terminiamo il Viaggio nel Laos con una visita alle montagne dell’Annam, dove nei villaggi potremo assistere agli antichi riti tradizionali tribali.

Commenta questo articolo e condividilo su Facebook. L’hai gradito? faccelo sapere.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *