Alla Scoperta di Vanuatu

Alla Scoperta di VanuatuVanuatu è una repubblica nell’arcipelago della Melanesia, immerso nell’oceano Pacifico meridionale.

Si ritiene che la prima presenza umana su queste isole risalga a 4000/6000 anni fa ma non si hanno riscontri precisi se non il ritrovamento di oggetti che vengono fatti risalire a quei tempi. S

olo l’arrivo di esploratori Europei dal 1600 in poi, ha consentito di dare un minimo di storia a queste popolazioni. Nel 1700 il Capitano Cook arrivò su queste isole e le battezzò Nuove Ebridi, nome mantenuto fino a pochi decenni fa. Andiamo insieme alla scoperta di Vanuatu

Dove si trova Vanuatu?

Vanuatu si trova a Nord est rispetto all’Australia, a est delle Isole Figi, tra la Nuova Caledonia e le Isole Salomone, dunque nell’emisfero australe dove le stagioni sono invertite rispetto a noi. E’ raggiungibile via aerea con voli dall’Australia e dalla Nuova Zelanda con collegamenti con la Capitale Port Vila.

Cosa vedere a Vanuatu?

Andando alla scoperta di Vanuatu partiamo dalla capitale Port Vila, una città di 40 mila abitanti con strade molto trafficate e molti negozi, praticamente l’unico posto dove potremo trovare dei divertimenti, pochi, in un arcipelago assolutamente semplice e tranquillo.

Con una breve gita in auto e una breve passeggiata tra la lussureggiante vegetazione andiamo alla scoperta di bellissime cascate, con una portata d’acqua decisamente più importante nel periodo tra ottobre e maggio, quando le piogge riempiono i corsi d’acqua che danno origine a queste cascate.

Vanuatu è un arcipelago e in molte delle isole che compongono la Repubblica la vita si è fermata allo stato poco più che selvaggio, si vive ancora in capanne, tra riti magici e antiche tradizioni. Gli abitanti sono molto ospitali, magari un po’ curiosi nel vedere persone di un’altra razza e i movimenti dei visitatori vengono annunciati da una parte all’altra ancora con il Tam Tam.

Non è difficile assistere a riti tradizionali con danze tribali in cui le danzatrici indossano vesti fatte con foglie secche di banano. E’ una piacevole scoperta trovarci accolti e accettati nell’assistere a questi riti.

Spostandoci in barca nell’isola di Pentecoste, sempre facente parte della Repubblica di Vanuatu, a maggio e a giugno potremo assistere ad un evento tradizionale cui partecipano tutti gli uomini dell’isola: l’antica versione del salto con l’elastico.

Qui non esiste la tecnologia moderna, e sorprende la scoperta che questi sono sostituiti da rami contorti che sfruttano l’elasticità del legno. Gli uomini si lanciano da un’altezza di 25 metri e sorprendentemente nel corso di tanti anni non si sono verificati gravi incidenti, qualche frattura ma si ricorda solo un incidente mortale.

Il vincitore avrà in premio una sigaretta. Alla scoperta di Vanuatu non possiamo perderci la salita al cono del vulcano attivo da cui si levano nuvole di fumo e, di notte, impressionanti lapilli illuminano sinistramente il cielo.

Vanuatu, dopo secoli di colonizzazione da parte di Francia ed Inghilterra, ha avuto la sua indipendenza solo in tempi recenti ed è stata proclamata Repubblica indipendente il 31 luglio del 1980.

Hai apprezzato questo articolo? condividilo su Facebook e lasciaci comunque un tuo commento.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *